20
May

Dal libro "Le Finesi si raccontano" - Passione, di Silvia Cairoli

Amo recitare, mi riempie la vita, mi fa stare bene, allegra, positiva. Di volta in volta mi trasformo in altra gente, gente estranea, che faccio entrare nel mio corpo e parlare con le mie labbra. Le luci si spengono, l’adrenalina sale, si apre il sipario e sento il respiro del pubblico davanti a me. E’ un’emozione così forte, è gioia vera. Gioia nel regalare due ore di allegria, divertimento e sorrisi, di sentire una risata, un brava, di ricevere un applauso.

 

 

Passione

Di Silvia Cairoli

 

Eccomi qui,

la mia è una piccola storia, una storia di passione, pura, viva e vera: il PALCOSCENICO.

Fin da piccola amavo fare imitazioni, di ogni genere: cantanti, attori, cartoni animati, cittadini finesi ( non posso rivelare chi..), con mia sorella inventavamo spettacolini per la gioia del pubblico (quasi sempre parenti o vicini di casa), a 15 anni con un gruppo di amiche abbiamo iniziato a fare sul serio, M. Clotilde ci ha preso sotto la sua ala , come da brava chioccia, ed abbiamo formato una Compagnia Teatrale: I Nuovi del Mulino, da allora non mi sono più fermata.

Amo recitare, mi riempie la vita, mi fa stare bene, allegra, positiva, di volta in volta mi trasformo in altra gente, gente estranea, che faccio entrare nel mio corpo e parlare con le mie labbra, le luci si spengono, l’adrenalina sale, si apre il sipario e senti il respiro del pubblico davanti a te, ogni volta diverso, è un’emozione così forte, difficile da spiegare, è gioia vera.

Gioia nel regalare due ore di allegria, divertimento e sorrisi, gioia di sentire una risata, un brava, di ricevere un applauso.

Basta poco per essere felici.